non solo le galline fanno le uova

non solo le galline fanno le uova

Sembra strano ma non esistono solo le galline o peggio ancora una sola razza per la produzione d’uova

 

introduzione

In questo articolo parliamo di tutte quelle specie utilizzate per la produzione d’uova commestibili e la loro diffusione in Italia.

Uova di quaglia

L’uovo di quaglia è più leggero, più delicato e con meno colesterolo rispetto a quello di gallina. Hanno molte proprietà nutrizionali. Le uova di quaglia sono piccole, con guscio picchiettato di scuro. Raggiungono mediamente il peso con il guscio di 20-30 grammi. Un uovo senza guscio pesa circa 9 gr, le uova di quaglia quindi sono circa 1/5 delle uova di gallina (1 uovo di gallina corrispondono sempre 5 uova di quaglia).

Utilizzo in cucina

Le uova di quaglia possono essere utilizzate in cucina esattamente come le uova di gallina: alla coque, sode, all’occhio di bue, per dolci o tagliatelle. Per ottenere una totale efficacia degli effetti terapeutici dovuti alle sostanze contenute nelle uova di quaglia, il modo migliore di utilizzarle è quello a crudo con aggiunta eventualmente di un pizzico di sale e limone (uovo all’ostrica).

Altri utilizzi

Si possono fare maschere per il viso o per i capelli con le uova di quaglia, in quanto sembra che aiutino a migliorare il colore del volto e rafforzare i capelli. Per combattere le allergie ai pollini, alcune persone solo consumando uova di quaglia riescono a passare indenni la stagione dei pollini, comunque sarebbe meglio iniziare la terapia due settimane, venti giorni prima della comparsa dei pollini.

Uova di Faraona

Di solito questo animale è famoso per la sua carne, ma le sue uova risultano poco conosciute e apprezzate sono dai veri intenditori e buon gustai. Ma non è mai troppo tardi per provare le uova di faraona.

Questa specie è molto diffusa a livello Mondiale, in particolare in africa nome scientifico  (Numida meleagris) ed è conosciuto per il suo particolare canto e per la sua capacità di adattamento in diversi contesti e anche in compagnia di altri animali.

 diverse tipologie di faraone

Esistono diverse razze che si distinguono per caratteri morfologici diversi e per i diversi abitat che occupano nelle diverse aree geografiche.

Nonostante questo, le uova di faraona sono molto simili, a prescindere dalla specifica razza e dalle peculiarità dell’esemplare che le ha prodotte. Presentano un guscio lucido di una colorazione simile a quella del classico uovo di gallina, ma molto più duro rispetto all’involucro di quest’ultimo.

Poche differenze, ma un buon valore nutrizionale

Il sapore delle uova è delizioso tuttavia è difficile da distinguere da quello di gallina. Potrete contare dunque anche su un ottimo valore nutrizionale e su un pasto sostanzioso e saziante. Sono ricche di proteine ad alto valore biologico e di tutti gli aminoacidi essenziali, ma anche di vitamine e minerali. Nello specifico, è utile sapere che contengono la vitamina A, la E, la D, la K e le vitamine del gruppo B, nonché validi livelli di potassio, ferro, fosforo, rame, magnesio, calcio, manganese, iodio e zinco: si rivelano dei veri e propri integratori naturali ricostituenti e validi per lo sviluppo della muscolatura.