Facciamo chiarezza sulla certificazione di Agricoltura Biologica

Facciamo chiarezza sulla certificazione di Agricoltura Biologica

 

La certificazione da agricoltura biologica viene rilasciata ad una azienda solo se vengono rispettate una serie di regole stabilite dal Ministero delle politiche Agricole Alimentari e Forestali.

 

Come ottenere la certificazione?

 

  1. L’azienda deve scegliere un organismo di certificazione riconosciuto, inviandogli i documenti relativi alla propria aziendale e alla propria attività;

 

  1. Notificare alla Regione in cui si ha sede l’avvio della procedura per ottenere la certificazione;

 

  • Da questa data è fondamentale cominciare a seguire tutte le norme previste dalla normativa e quelle del organismo di controllo;

 

  • Attendere la conversione ( 2-3 anni );

 

  • Le variazioni del processo produttivo devono essere comunicata entro quindici giorni;

 

  • Dalla data di notifica, nell’etichettatura può essere aggiunta la denominazione ( IN CONVERSIONE ALL’AGRICOLTURA BIOLOBICA) una volta ottenuto il riconoscimento sarà ( PROVENIENTE DA AGRICOLTURA BIOLOGICA);

 

Vi chiederete cos’è il periodo di conversione? E’ semplicemente il tempo di transizione a partire dalla notifica di attività biologica. Tale periodo è necessario per far si che i terreni, le colture, gli allevamenti, tutto l’agro-ambiente e tutti i processi produttivi siano completamente decontaminati da sostanze chimiche di sintesi o prodotti OGM (prodotti geneticamente modificati). Ottenuta la certificazione le aziende vengono monitorate dagli organismi preposti al controllo. Ma come fare a capire se un prodotto che stiamo acquistando è realmente biologico senza visionare le carte? Semplice un prodotto biologico solitamente non fa un bel aspetto come ad esempio le mele biologiche sono esteticamente meno belle di quelle trattate con pesticidi e in oltre i costi di produzione dei prodotti biologici sono molto più alti, io vi invito ad affidarvi a piccole aziende di fiducia gestite a livello familiare perché in molti dei casi gli stessi prodotti vengono utilizzati per d’autoconsumo e ovviamente verificare tutte le credenziali dell’azienda.