Tabbacco (Nicotiana Spp)

Tabacco ( Nicotiana Spp )

 Generalità

Il tabacco è coltivato in moltissimi paesi su una superficie che raggiunge quasi 4.500.000 ha  con una produzione di 5.500.000 t di prodotto greggio. Impiego più importante delle foglie è quello per la produzione di tabacchi da pianta, da sigari, Ma in particolare da sigarette, Il cui uso e il lento ma continuo aumento. Anche in Italia, la produzione di tabacco è notevolmente aumentata, Grazie all’entrata in vigore del regolamento comunitario che facilità d’esportazione e l’istituzione di premi di restituzione. Nel 1986 la produzione nazionale di foglie secche è stata di 500.000 quintali di BURLEY, 400.000 quintali BRIGHT e 400.000 quintali di tabacchi scuri, orientali piatti varietà come le tedesche GEUDERTHEIM e HAVANNA. Varietà locali NOSTRANO e BENEVENTANO sono sempre molto coltivate.

Caratteri botanici I biologici

Il tabacco è una solanacea annua che presenta radice fittonante, fusto eretto, robusto, con foglie grandi. I fiori sono riuniti in una infiorescenza apicale a grappolo. I frutti sono capsule che contengono semi piccolissimi di colore bruno (1 g ci sono 14.000 semi). Il fusto le foglie sono ricoperti da peli ghiandolari che secernono resina. La germinazione dei semi richiede umidità elevata e temperatura compresa fra 25 e 30°C. Dopo la formazione delle prime 56 foglie inizia la levata, Durante la quale si sviluppano le foglie; all’ascella di quelle più alte, si informano i germogli che portano i fiori. La maturazione delle foglie avviene gradualmente, partendo da quelle basali, che non hanno valore agronomico e si eliminano per favorire lo sviluppo delle alte.

Miglioramento genetico e varietà

L’attività di miglioramento genetico in Italia era rivolta in primo tempo allo studio della adattabilità delle coltivar straniere ai vari ambienti italiani. In un secondo tempo si è cercato di costituire delle varietà resistenti alla peronospora tabacina. Attualmente si tende a ridurre il contenuto di sostanze catramose nelle foglie ed a costituire tipi a maturazione ravvicinata per poter favorire la raccolta meccanica.

Varietà di tabacco distinti in gruppi:

    1. Tabacchi scuri: KENTUCKY, NOSTRANO DEL BRENTA, BENEVENTANO;
    1. Americani: BURLEY, MARYLAND, VIRGINIA, BRIGHT;
  1. Orientali: XANTì YAKà, PERUSTITZA, ERZOGOVINA, SAMSUM;
  2. Sub-tropicali: SCAFATI, RUOND TYP, RESISTENTE.

 

La tabacchicoltura italiana gode di un sostegno comunitario ricerca 530 miliardi di che li ha consentito una forte espansione infatti al settimo posto come produzione e al sesto posto come paese esportatore. Le varietà che soddisfano maggiormente le esigenze dell’industria manifatturiera E quindi più coltivate sono:

 

BRIGHT.

Tabacco secco di aroma e gusto, con un contenuto di nicotina non inferiore al 2%, resistente alle avversità. Relativamente difficile da coltivare in quanto richiede terreni adatti poveri di azoto, cimatura, cura a caldo con temperature da 40 a 54° centigradi in appositi essiccatori per ottenere le tipiche foglie di colore giallo limone, la produzione può arrivare a 30 q/ha.

TABACCO BRIGHT

TABACCO BRIGHT

 

BURLEY.

Tabacco relativamente facile da coltivare, rustico, sia 93 anni fertili e molto fertile, può essere cimato a 18-12 foglie, è raccolto a piantala foggia, si cura all’aria in apposite capannine occorrono almeno 200 m3 ad ettaro. Il prodotto secco al colore bruno, un tenore di nicotina superiore al 3%, un basso contenuto di zuccheri e un alto contenuto di azoto, la produzione di foglia secca varia da 30/50 q/ha. È molto coltivato anche un ibrido maschio sterile il c 103.

TABACCO BURLEY

TABACCO BURLEY

 

HAVANNA.

Tabacco pesante, Scuro, introdotto in Italia dalla Repubblica federale tedesca; ha rapidamente sostituito le varietà locali BENEVENTANO e NOSTRANO DEL BRENTA.  Si cima, si raccoglie a pianta E sicura entra posti di capannoni ventilati. Produce abbondantemente, Ma è poco pregevole in quanto È un tipico tabacco da riempimento con gusto e aroma neutri.  La sua produzione è passato in pochi anni a 25.000 t.

TABACCO HAVANNA

TABACCO HAVANNA

 

 TABACCHI ORIENTALI.

XANTI, YAKÀ, PERUSTITZA, ERZEGONIA, SANSUM, presentano foglie piccole di colore giallo oro, buona aroma, gusto pregevole e fungono da legante nelle miscele per sigarette. Lo Scafati 7, il Round typ sono coltivati e apprezzati per la produzione di fascia e sottofascia per sigari e sigarette.

TABACCHI ORIENTALI

TABACCHI ORIENTALI

 

 

 

Categories:

No responses yet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

RADIO NEWS 24 - ONAIR PODCAST VIDEO - CONSULENTE AGRARIO

RADIO NEWS 24 - ONAIR PODCAST VIDEO - CONSULENTE AGRARIO