Introduzione

In questo articolo parlerò delle uova di anatra in particolare delle proprietà e benefici ma se vuoi approfondire l’argomento ti consiglio di leggere gli altri articoli NOTIZIE DI BASE SUL GERMANO REALE , COME ALLEVARE L’ANATRA MUTA, LE UOVA PREGIATE, DIFFERENZA TRA UOVA DI GALLINA E UOVA D’ANATRA, INCUBAZIONE ARTIFICIALE e di vedere i video sul mio CANALE YOUTUBE.

Proprietà e Benefici

Se refrigerati correttamente, hanno una durata di conservazione fino a 6 settimane, molto più lunga rispetto ad altri tipi di uova.

Le uova di anatra sono un alimento meno popolare, ma sorprendentemente nutriente; sono, infatti, una preziosa fonte di nutrienti essenziali per il corpo umano perché ricche di proteine, grassi e colesterolo, con un valore energetico di 185 chilo-calorie per 100 grammi

Nelle uova di anatra troviamo vitamine e minerali come la vitamina A, vitamine del gruppo B, in particolare quantità importanti di vitamine B12, folati, tiamina e riboflavina, ferro, fosforo, potassio, sodio e zinco.

Che sapore hanno?

Le uova di anatra hanno un sapore diverso dalle uova di gallina perché il tuorlo è molto grande rispetto alla quantità di albume.
Nello specifico, hanno un sapore particolare che non è gradito a tutti e al palato possono sembrare più grasse.

Ricchissime di proteine, quasi il 25% dell’assunzione giornaliera raccomandata per una persona media, le uova d’anatra sono preziose per la costruzione della massa muscolare e per aiutare a riparare i muscoli danneggiati, oltre a contribuire a mantenere capelli forti e vigorosi. Gli aminoacidi aiutano a regolano l’umore, l’appetito e il sonno.

La maggior parte delle persone evita le uova di anatra perché hanno più grassi, colesterolo e calorie rispetto alle altre.

Tanti sono i benefici

Mangiare uova d’anatra aiuta a rafforzare il sistema immunitario, migliora la vista, dona una pellepiù sana, capelli ed unghie più forti perchè sono una fonte di vitamine A, D e zinco.

Mangiarle fornisce importanti quantità di vitamine del gruppo B (B1, B2, B3, B6, B9 o folato e B12), come accennato in precedenza, che aumentano i livelli di energia, contribuiscono alla salute dell’apparato digerente, aiutando a sintetizzare i nutrienti dal cibo. Quindi, mangiarle  fa bene alla digestione, al cervello ed in generale al metabolismo energetico.

Hanno, inoltre, una grande quantità di ferro che fornisce vitalità, senso di buona salute e benessere. Quindi, sono anche una preziosa fonte di cibo per chi soffre di anemia. Infine, sono ricche di minerali e fosforo per una struttura ossea forte e sana.

Come si cucinano?

REDATTO IN COLLABORAZIONE

Categories:

Tags:

No responses yet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *