Come scegliere il giusto bicchiere per il vino?

Introduzione

In questo articolo, con molta semplicità parlerò delle diverse tipologie di bicchieri da vino che si differenziano per forma e materiale.

Oggigiorno si da molta più importanza all’apparenza e non alla sostanza, i consumatori non badano più alla qualità dei prodotti ma si concentrano maggiormente sul servizio (spesso scenografico), sull’allestimento del locale e cosa principale sull’aspetto del cameriere o di qualche addetto.

Ma, prima vi esprimo la mia modesta opinione scaturita da esperienza diretta. Non serve un bel bicchiere per esaltare il vino o per meglio dire non è rilevante.  Ho bevuto ottimi vini che mi hanno proposto in bottiglia di plastica e bicchiere monouso perché vini prodotti artigianalmente da contadini per autoconsumo.

Prodotti Consigliati – Come scegliere il giusto bicchiere per il vino?

I Bicchieri per lo Spumante o Champagne

La scelta del bicchiere dipende sia dal tipo di vino che dobbiamo servire e anche dallo stile di degustazione che vogliamo utilizzare. 

  • Flûte: adatto per esaltare gli spumanti leggeri
  • Calice a tulipano: adatto agli spumanti strutturati
  • La Coppa: oggi si crede che la coppa sia surclassata ma questa è solo una fesseria. La coppa essendo dotata di un’ampia superficie si adatta a degustare i vini dolci e aromatici.

Perché i Bicchieri hanno forme diverse

I Flûte: essendo stretti e lunghi evitano che l’anidride carbonica presente nel vino fuoriesca velocemente, facendo perdere la frizzantezza al prodotto. Il bicchiere si impiega spesso perché è uno dei più economici sul mercato.

Il Calice a Tulipano è momentaneamente il più consigliato dai sommelier, questo grazie alla sua forma a goccia, consente sia di trattenere la CO2 nel vino e sia esaltarne i sapori e profumi.

La coppa viene malvista da tutti e nessuno la usa perché i somari pensano che essendo larga favorisca la dispersione della CO2 dal vino all’esterno. Invece lo champagne, spumante o sidro dolce servito nella coppa è qualcosa di spettacolare.

 I Bianchi

I bicchieri per i vini bianchi sono due tipi

  • Il bicchiere per i vini corposi: il fondo del bicchiere è largo, stelo lungo per sostenere il calice
  • il bicchiere per i vini leggeri: possiede un fondo meno largo, stelo lungo e il bordo del bicchiere è più stretto.

I Rossi

  • Bicchiere per i vini normali: si utilizza un calice tondeggiante o dalla forma leggermente allungata.
  • Bicchiere per vini corposi: il calice è di grosse dimensioni. 

Sostanzialmente la forma di questi bicchieri deve consentire la rotazione del vino nel bicchiere in modo da ossigenarlo.

Vini Passiti o Liquorosi

I bicchieri sono di piccole dimensione e la loro forma si avvicina di molto ai bicchierini per i liquori. Lo stelo dei calici è lungo e sottile ed ha la funzione di far roteare il vino nel bicchiere

Conclusioni

Ovviamente la funzione del bicchiere è quella di esaltare le caratteristiche visive (colore) e sensoriali del vino (sapore e profumo). L’unico bicchiere che può esaltare il sapore del vino è il bicchiere di terracotta perché ecosostenibile ed è realizzato con la terra; la materia da cui ha origine il vino.

Come scegliere il giusto bicchiere per il vino?

Redatto in collaborazione con studio commerciale e legale

Commercialista Consulente

.